Le più belle rievocazioni di auto storiche in Toscana

Gazzettino 113: le auto d’epoca raccontate dai nostri soci

Il presidente Luigi Berra, in questo Gazzettino per i mesi di luglio ed agosto, fa il punto su eventi, raduni ed iniziative della stessa Cassia Corse 264 Storica, ricordandovi che sono sempre aperte le iscrizioni per la Firenze – Siena 2021 del prossimo 2 – 3 ottobre. Fra le tante note di merito e da segnalare l’iniziativa del nostro Danilo Barbieri che con la sua volontà e passione nel tramandare, tramite incontri, la storia delle auto d’epoca, ha smosso un cospicuo interesse di persone, le quali si ritroveranno a settembre.

Cari amici, avevamo annunciato che il 30 Maggio ci sarebbe stato, presso la sede della nostra Scuderia un corso propedeutico su come conoscere ed apprezzare l’auto storica; bene, lo abbiamo fatto. È iniziato di primo mattino e sul piede giusto: una gustosa colazione con caffè, cappuccino e broches in abbondanza.

Danilo Barbieri da quel grande conoscitore di auto degli anni passati, ha spiegato quanto sia importante mantenere e tramandare la passione delle auto d’epoca anche perché sono parte integrante della storia italiana; negli anni sessanta e settanta le vetture italiane, in particolar modo Lancia ed Alfa Romeo hanno insegnato a tutto il mondo l’innovazione, la qualità, la genialità nel settore della meccanica e dello stile.

Ha poi spiegato quali siano i modelli a cui guardare per primi, da scegliere, l’importanza del colore e della originalità.

Il Gruppo di ascolto era composto da un bel numero di persone di cui la metà erano giovani ventenni e trentenni; il che dà fiducia per la continuità di questa nostra passione. Certo, alcuni non sapevano neppure che cosa fosse un carburatore ma erano tutti desiderosi di imparare; molte le domande che sono state fatte e a cui hanno risposto, oltre che Danilo, Alessio Tani che ha parlato a lungo delle young-timers, Simone Calosi che ha raccontato le sue esperienze della Mille Miglia e Serena Campatelli che ha testimoniato come anche una ragazza si sia avvicinata a questo campo e se ne sia innamorata.

A Settembre certamente ci sarà qualche altro incontro in cui verrà anche fatta provare la guida di alcune vetture.

Se qualche lettore fosse interessato a partecipare, ci può seguire sul nostro sito www.cassiacorse.it e prenotarsi a: mail@cassiacorse.it o tel.393.0328527.

Domenica 13 abbiamo organizzato la seconda edizione di “50 Sfumature di Rosa”; quasi 40 signore si sono cimentate alla guida in alcune prove di precisione tra birilli e ad una piccola prova di regolarità, con grande divertimento di tutte. Quindi una bella girata nelle colline Chiantigiane; al termine, dato che tutti i salmi finiscono in musica, un ottimo pranzo all’aria aperta al Circolo Gramasteda alla Sambuca, sempre seguendo i dettami imposti dal Covid.   Premi alle prime 5 classificate: splendidi orologi della ditta Margi che faranno la loro bella figura al polso di queste giovani donne; insieme alle signore si erano imboscati alcuni signori in abiti femminili; i premi erano solamente per le signore; c’è stato però un “ricordo”  per il miglior “travestimento”. Un premio speciale consistente di una bottiglia Magnum di Spumante è andato ad una simpatica coppia venuta apposta dalla Germania. Una bella giornata in simpatica allegria.

In questo mese di giugno i nostri piloti (Mirco Gentilini, Luigi Berra e Gino Visconti) si sono cimentati con successo nelle corse in salita della Lago – Montefiascone e della Bologna – Raticosa.

Il caso ha voluto che il giorno delle verifiche di quest’ultima, la carovana della Mille Miglia scendesse dal passo della Raticosa; ma all’ultimo momento, invece di passare dal paese di Pianoro, gli organizzatori della Mille Miglia, hanno fatto deviare le auto; solo le “assistenze” sono transitate sul percorso originale; peccato, perché sarebbe stato uno spettacolo interessante da aggiungere a quello delle auto pronte allo svolgimento della prova del Campionato Italiano.

A questo punto desideriamo “tirare le orecchie” agli organizzatori e ai partecipanti di gare di auto storiche, perché, secondo il nostro umile parere, è stato (almeno in parte) snaturato il concetto di “gara di auto storica”.  Partiamo dalle gare di Regolarità Internazionali o, almeno, importanti: i primi posti in classifica sono sempre appannaggio di auto degli anni ’30: OM, FIAT 8C, Lancia Lambda…; perché questo? A causa dei coefficienti, per cui le auto più vecchie acquisiscono un punteggio migliore.  Chi vuole vincere deve avere una di queste auto. Il caso di Fabio Loperfido e Simone Calosi alla MM del 2020 è emblematico: come precisione sui pressostati sarebbe giunti secondi assoluti ma a causa del coefficiente a loro non favorevole, sono terminati quindicesimi, nonostante avessero gareggiato con una vettura non esattamente moderna: FIAT 8C SS, la mitica Balilla Coppa d’Oro. Ritengo che i coefficienti dovrebbero essere aggiornati.

Dando poi un’occhiata alle corse di velocità, sempre per auto storiche; in particolare a quelle in Salita, si nota che i piloti vogliono vetture sempre più prestazionali; le auto del “Turismo”  sono praticamente sparite, ovvero le FIAT 850 berlina e Coupè, le Mini, le A112 Abarth, le FIAT 127, etc….;  ovviamente sto parlando della categoria di auto non preparate, ma solo “messe a punto”, quelle che una volta venivano chiamate Turismo di Serie. Adesso c’è una gran quantità di Turismo Competizione, di Gran Turismo Competizione, di Formula e di Sport. Non sto dicendo che queste non ci devono essere, tutt’altro, anzi danno grande lustro alle corse; dico solo che è un peccato non rivedere quelle “non velocissime” automobili con cui avevamo tutti noi iniziato a correre negli anni passati.

Guardando poi ai prossimi mesi di Luglio ed Agosto, aspettiamo, come promesso, lo svolgimento della Coppa della Consuma nel week-end del 24 e 25 Luglio; organizzata dalla Reggello Motor Sport è stata riportata alla lunghezza originale di km. 12,450 con partenza da località Le Palaie. Il Paddock sarà in località La Massolina  a 1 km e 800 metri dalla partenza.  Chi fosse interessato a partecipare alla Parata, si può mettere in contatto con Mauro Cannoni tel.335.6267437.         

Mentre per la LimAbetone, dopo essere stata rimandata dalla fine di agosto al primo fine settimana di settembre, non c’è la sicurezza che venga disputata, ma siamo ottimisti. Si starà a vedere.

Desidero infine ricordare che la Rievocazione della corsa Firenze – Siena sarà effettuata nei giorni 2 e 3 Ottobre. Chi volesse partecipare con auto immatricolate fino al 1975, non attenda ad iscriversi perché non possiamo accettare più di 40 vetture ed abbiamo già più di una decina di iscrizioni.

Le iscrizioni sono aperte dal 1° Giugno.    

Per informazioni, prego controllare ancora il sito www.cassiacorse.it.,

La giornalista Laura Ferriccioli è, oltre che bella e intelligente, un’appassionata di auto d’epoca; ne scrive sulla Rivista Ruoteclassiche ed ha da poco aperto un suo sito molto interessante che vi consiglio di andare a vedere: www.TopClassico.com. Tratta di storia dell’automobilismo in tutte le sue forme. Andate a visionarlo, non ve ne pentirete. Vi troverete notizie, articoli, segnalazioni di eventi che si svolgeranno, auto in vendita; c’è anche una rubrica per fare domande e richieste. Ci si può anche iscrivere alla newsletter per rimanere sempre informati.

Gli amici della ditta Sintesi, specializzati in tappezzeria per auto storiche, desiderano precisare che in questo momento stanno operando ad un ritmo leggermente più lento del solito perché stanno sistemando un nuovo ambiente, molto grande, sempre in Montespertoli, dove si trasferiranno presto. Se ne aveste però bisogno potete contattarli direttamente e il loro indirizzo e telefono si trova sempre al sito della Cassiacorse, sotto la dicitura: Sponsor.

Un caro augurio a tutti i lettori di passare serenamente i mesi più caldi, e a risentirci a settembre.

Il vostro Gazzettino della Scuderia Cassiacorse 264 Storica.