Le più belle rievocazioni di auto storiche in Toscana

Gazzettino 119: a marzo si celebrano i 20 anni della Cassia Corse

Torna il Gazzettino, puntuale come un orologio svizzero da parte del presidente Luigi Berra, per il mese di marzo. Il presidente ricorda gli appuntamenti di questo 2022 e vi ricorda che il pranzo sociale del 20 marzo sarà l’occasione per ritrovarsi definitivamente, tutti assieme. Prenotazioni entro il 13 marzo. Cassia Corse attiva anche nel sociale con una donazione ad una onlus di Greve in Chianti, a testimonianza dell’impegno che la stessa associazione porta avanti sul territorio.

Ecco il testo integrale

La Primavera ci porta la bella stagione, fiori profumati, foglie sugli alberi che crescono a velocità supersonica ed anche, finalmente, tante corse, gare e manifestazioni di auto d’epoca.

Dopo il sonno invernale noi della Cassiacorse siamo pronti a partire a razzo; intanto ci incontriamo il 20 marzo in occasione del Pranzo Sociale all’hotel ristorante Borgo di Cortefreda; chi non avesse ancora rinnovato la tessera potrà farla in quella occasione. Ci saranno le consuete premiazioni e ricorderemo che sono passati già venti anni da quando fu fondata la Cassiacorse come Storica. Sarà soprattutto il modo per ritrovarsi nuovamente insieme dopo tanti mesi in cui è stata difficile la socializzazione. Invito qui coloro che desiderano partecipare di farcelo sapere al più presto; in base alle norme anti-Covid, è necessario predisporre per tempo la disposizione della sala, con la lontananza tra un tavolo e l’altro e anche quella tra commensali allo stesso tavolo. Da qui la assoluta necessità di poter avvisare “ il ristoratore” per tempo sul numero esatto di persone. Dovremo chiudere le prenotazioni entro il giorno 13 Marzo. Grazie per la vostra comprensione.

Avete già ricevuto il calendario degli eventi che organizziamo, ma desidero ricordarli brevemente:

il 1 maggio festeggiamo le Signore attraverso le “50 Sfumature di Rosa” su un bel percorso dalla piazza di Tavarnelle fino alla Certosa di Pontignano. Questa sarà la terza edizione di questo evento; nato quasi per scherzo, con le signore che non si sentivano “amazzoni”, che erano state solamente al fianco del loro “cavaliere” e si schernivano. Messe alla prova, a guidare quelle vetture che non avevano ancora avuto il coraggio di condurre, si sono divertite ed appassionate tantissimo;  adesso non vedono l’ora di rimettersi al volante. Siamo certi che le 50 Sfumature di rosa diventerà una “Classica”.

A giugno, il 12, ritorna “Un giorno con il Mito” riservato alle vetture Alfa Romeo; un raduno Sprint come desiderano tutti i drivers delle auto del Biscione. La partenza sarà da San Casciano Val di Pesa, si toccherà la magnifica tenuta di Castelfalfi per poi finire con il pranzo in un elegante agriturismo. 

Nel mese di ottobre la settima rievocazione della corsa Firenze – Siena che vedrà delle interessanti novità. Non abbiamo ancora deciso la data esatta.

Infine il 27 novembre, la Rondina di Regolarità Turistica come gara Club.

Ma da marzo, il 26 e 27, ricomincia il Campionato Italiano Velocità in Salita dalla Coppa della Consuma la cui prima edizione si svolse 120 anni fa. I nostri due piloti Mirco Gentilini e Girolamo Visconti saranno al via.

Come ormai da diversi anni, nel mese di dicembre, abbiamo fatto una donazione al Gruppo Insieme Onlus di Greve in Chianti; come tutti sanno, la nostra Scuderia  non ha  “santi in Paradiso”, non ha grandi possibilità economiche, ma desidera sempre fare uno sforzo per dare una mano e ringraziare quelle persone che volontariamente si occupano di altre persone meno fortunate.

Su alcuni “Social” come Facebook, sono apparsi di recente nuovi Club o Gruppi che trattano di auto storiche; commentano avvenimenti, parlano  di soggetti di interesse comune e, immagino, cercano consensi. In realtà non si capisce bene che cosa propongono.  Hanno anche nomi accattivanti che hanno a che fare con la città di Firenze.   

Desidero rivolgermi a questi gruppi e ricordare loro  che ci sono già dei Club di auto che raccolgono intorno a loro degli appassionati, che cercano di condividere la passione comune, che organizzano eventi in cui si ritrovano in amicizia e si scambiano informazioni e notizie. Allora, invece di disperdersi in tanti rivoli perché non portate le vostre idee, le vostre esperienze a qualcuno di questi Club, di queste Scuderie? Ritengo che ci si guadagnerebbe tutti, noi ma anche voi. Il mondo delle vetture storiche va tutelato, va reso più attraente anche ai giovani che sempre di più vedono l’auto solamente come un mezzo per muoversi da A a B; invece bisogna  far loro conoscere la soddisfazione di “guidare” un’automobile,  e bisogna cominciare anche  mostrando loro l’importanza dell’associazionismo, che cosa significa ritrovarsi in un gruppo di appassionati che spendono momenti speciali grazie alla  comune passione.

A risentirci presto; ma prima del prossimo Gazzettino, ci vediamo tutti in occasione del Pranzo Sociale, il 20 marzo.

La Scuderia Cassiacorse 264 Storica