Le più belle rievocazioni di auto storiche in Toscana

Gazzettino 106: ciao Carlo!

Il presidente di Cassia Corse, Luigi Berra, ha deciso di anticipare il Gazzettino di dicembre, a seguito della scomparsa di Carlo Matteuzzi, caro amico e pilota fiorentino, protagonista di tante gare e vicinanza alla nostra realtà.

In attesa di tempi migliori e di un momento di cordoglio per la scomparsa del caro Matteo, l’associazione prova a guardare al futuro, consapevole che le stesse persone ora salite in cielo, scruteranno dall’alto i motori echeggiare ancora una volta.

Cari amici,

proprio quando eravamo pronti a spedire questo Gazzettino, è arrivata una notizia che ci ha rattristato enormemente: il caro amico e pilota Carlo Matteuzzi si è spento nella sua casa di Firenze. Purtroppo da tempo non stava bene ma aveva combattuto con tenacia un cuore sempre più debole.

Tutti noi della Cassiacorse lo ricordiamo per la sua simpatia, le sue battute argute e quel essere sempre pronto a dare una mano in qualsiasi bisogno. Carlino, rimarrai per sempre nel nostro cuore. Siamo di nuovo a casa attorniati dalla paura di ammalarsi e dalla incertezza sul prossimo futuro. Ci si domanda: che si fa?  Continuiamo sulla strada intrapresa o si butta tutto alle ortiche?

In un dibattito mentale dentro noi stessi, tra malumori e speranze, o forse illusioni, la Cassiacorse ha deciso di essere ottimista e di guardare con serenità al futuro prossimo; siamo quindi pronti alla messa in atto della sesta edizione della Firenze – Siena, avendo avuto in questa nostra decisione il supporto degli sponsors, vecchi e  nuovi  Come già avvisato è in programma per il 27 e 28 Marzo.

Non solo, ma vogliamo anche per il 2021 organizzare la seconda edizione di “50 Sfumature di Rosa” che ha ottenuto così tanti consensi quest’anno; vogliamo anche organizzare una gara di Regolarità che per ora è tutta da studiare nei particolari ma siamo sicuri che sarà bella, divertente e innovativa. Programmata, come da nostra tradizione, per l’Autunno.

Guardiamo al recentissimo passato, cominciando dalla Mille Miglia svoltasi dal 22 al 25 Ottobre.

Abbiamo già parlato del grandissimo risultato degli amici Fabio Loperfido e Simone Calosi il quale, per inciso, è il Direttore Sportivo della Cassiacorse; vogliamo ora ricordare, come sì, sono arrivati quindicesimi assoluti, ma alla partenza si sono presentati in 356; ne sono arrivati 296; ovvero ne hanno “messi dietro” ben 281! Duecentoottantuno, di cui moltissimi nomi famosi, Top Drivers.  E poi, vogliamo tornare a sottolineare che, guardando alle sole penalità, senza i coefficienti, sono giunti Secondi Assoluti. Personalmente mi sembrerebbe giusto che ci fosse anche una classifica basata solo sulle penalità; anche solo una classifica “morale”; per dare maggiore risalto alle capacità degli equipaggi. Con i coefficienti, se qualcuno gareggiasse con una Lancia D24 o una Ferrari del 1957. auto vincitrici delle ultime Mille Miglia, avrebbe poche probabilità di vittoria.

Ci sono stati 60 ritiri, certamente dovuti a guasti meccanici, come quello capitato alla coppia padre e figlio Mario e Angelo Caniggia;   mentre sono riusciti a tornare a Brescia, nonostante parecchi problemi,  sia Roberto Ermini  che Gianni Morandi.

Sappiamo tutti che quest’anno, ovviamente a causa Covid, ci sono state meno occasioni per partecipare a corse di velocità; solo qualcuna verso la fine dell’anno; abbiamo visto con piacere in grande “spolvero”  gli amici Lelli, Fabrizio e il figlio Lorenzo, che si sono cimentati sul Circuito del Mugello con la Alfa GTAm nell’ Alfa Revival Cup e si sono poi ripetuti nel Campionato Italiano sul Circuito di Magione con una bella vittoria nel secondo Raggruppamento. Detto tra noi, Fabrizio, tanto nessuno ci sente: il tempo non era bello, pioveva e non si poteva andare in barca, tanto valeva andare a correre in pista.

E’ terminato il mini Campionato Italiano di velocità in salita; il nostro socio Girolamo (Gino) Visconti ha partecipato a tutte e quattro le gare ed ha vinto il Campionato Italiano di classe con la sua Formula Renault Europa. Complimenti Gino!

Non rimane che fare a tutti tantissimi sinceri auguri di Buon Natale e un a  “rivederci” presto di persona.

Il Gazzettino della Cassiacorse 264 Storica